Firmian Leopoldo Ernesto
1708 settembre 22 – 1783 marzo 13
Altre forme del nome:
Firmian Leopoldo Ernesto Maurizio
Figlio di Francesco Alfonso Giorgio Firmian (1686-1756) e Barbara Elisabetta Thun (1682-1760), nacque a Trento il 22 settembre 1708. Intraprese la carriera ecclesiastica: nel 1723 divenne canonico di Trento e Passavia, all’età di vent’anni fu canonico di Salisburgo, nel 1729 venne ordinato sacerdote. Nel 1730 venne designato, dallo zio Leopoldo Antonio Eleuterio (1679-1744), presidente del concistoro salisburgense, mentre il 23 settembre 1733 divenne decano del Capitolo di Salisburgo. Venne eletto vescovo di Seckau, in Stiria, il 13 febbraio 1739. Rimase a lungo legato anche al Principato vescovile di Trento, fu preposito della cattedrale e, dal 1748 al 1755, fu vescovo coadiutore e amministratore plenipotenziario di Domenico Antonio Thun. Contribuì al riordino e al ripristino della disciplina del clero, compì poi, tra il 1749 ed il 1751, la visita pastorale della Diocesi di Trento. Nel 1756, dopo la rinuncia alla carica di coadiutore, tornò alla propria sede di Seckau. Dal 1763 fu vescovo di Passavia e nel 1772 venne elevato alla porpora cardinalizia. Morì a Passavia, nel marzo 1783.
(G.M.)

Bibliografia

BALDUZZI 1878, pp. 22-23
BONELLI 1765, pp. 260-262, 320, 333
CONT 2006, pp. 71-126
COSTA 1977, pp. 191-192
DONATI 1975, pp. 54-87; 211-235
GARMS-CORNIDES 1997 (1), pp. 246-248
LEIDL 1990 (3)
MELCHIORI 1989, pp. 84-85
 
stampa